• Mimetizzazione ad arte - Alba (CN) - 2012
  • Bar Medea - Alba (CN) - 2002
  • Complesso residenziale - Monticello d'Alba (CN) - 2009
  • Ristrutturazione uffici - Alba (CN) - 2012
  • Edicola Funeraria - Asti - 2004
  • Azienda agricola Gomba-Boschetti - Barolo (CN) - 2004
  • Villa privata - Barolo (CN) - 2001
  • Complesso residenziale - Ozzano Monferrato (AL) - 2012
  • Concorso LA CORTE SUL COLLE - Santeramo in Colle (BA) - 2013
  • Residenza Via Vittorio Cherasco (CN) - 2015
  • COMPLESSO PARROCCHIALE SANTA MARIA DEL CARMINE - (NA) 2013
  • 'Residenza Federica' Alba - (CN) 2015
  • MIMESI: Concorso di idee per la riqualificazione ambientale della cantina 'Terre del Barolo'
Detrazioni
Il Decreto-Legge 63/2013 ha prorogato fino al 31 dicembre 2013 la detrazioni fiscali del 65% e del 50% .

Detrazione 65% per la riqualificazione energetica
La detrazione fiscale per la riqualificazione energetica è valida dal 6 giugno fino al 31.12.2013 per i privati, e fino alla fine di giugno 2014 per interventi sulle parti comuni dei condomìni o su tutte le unità immobiliari del condominio.

Detrazione del 50% per le ristrutturazioni e “bouns mobili“
La detrazione fiscale per la ristrutturazione degli immobili è prorogata fino al 31 dicembre 2013. Il tetto massimo di spesa è fissato a 96.000 euro con una ripartizione in 10 rate annuali. Questa detrazione si applica anche all’acquisto dei mobili finalizzati all’arredo dell’immobile ristrutturato, fino ad un massimo di spesa di 10.000 euro. La procedura è la stessa delle ristrutturazioni.
Fonte Edilportale

Conto termico
Con il Decreto Legislativo 28/2011 viene promosso l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili.
Il registro del conto termico è aperto alle pubbliche amministrazioni e ai privati.
La prima categoria per le P.a. comprende azioni per incrementare l’efficienza energetica di edifici esistenti, come l’isolamento e la schermatura solare, la sostituzione di infissi o di vecchi impianti per la climatizzazione invernale con generatori a condensazione. La copertura massima può arrivare fino al 40% delle spese sostenute.
La seconda categoria aperta ai privati, riguarda piccoli interventi di sostituzione di impianti obsoleti, con nuovi apparati alimentati da fonti rinnovabili o tramite sistemi ad alta efficienza. In questo caso il valore del contributo può variare in base al tipo di lavoro da effettuare, dall’ efficienza in rapporto alla zona climatica in cui è realizzato e da altri coefficienti.
A differenza delle detrazioni, il conto termico non prevede un recupero dalla dichiarazione dei redditi, ma prevede un rimborso su conto corrente da parte del Gse, suddiviso in rate annuali, da un minimo di 2 anni, fino ad un massimo di 5.
Fonte IlSole24ore
STUDIO GI ARCHITETTI ASSOCIATI - 12051 Alba (CN) - C.so Unità d'Italia 77
tel: 0173 441806 - nadia@studiogi.org - P.IVA: 02704790043

Visitatori 52335